domenica 26 agosto 2012

ancora vacanza...

I giorni in Provenza sapevano di lavanda, arte, tranquillità, spensieratezza...e voglia di scoprire angoli suggestivi, particolari.....il caldo certe volte non faceva respirare, fortunatamente le fontanelle non mancavano e spesso ci rinfrescavamo.....abbiamo percorso stradine, viali, superstrade, lo scenario era sempre splendido......sicuramente un angolo di Provenza che ho amato di più.

Ho avuto la fortuna quest'anno di avere nel giro di pochi chilometri cittadine stupende, sarà un caso che il film Un'ottima annata è stato girato in questa zona ??

Avendo visitato l'altro anno l'Abbazia Notre Dame du Thoronet, che mi ha affascinato molto, era curiosissima di visitare l'altra Abbazia Notre Dame du Senanque........



Dopo stradine che scalano una collina, scendendo ci appare tra campi di lavanda.......

Particolare, maestosa come tutte le Abbazie, devo ammettere che quella di Thotonet mi è piaciuta di più.

Risalendo la montagna e riscendendo un pò, incontriamo la stupenda cittadina di Gordes, altra meraviglia provenzale.




Gordes è un bellissimo borgo antico, che rimane arroccato sul bordo meridionale dell'alto Plateau de Vaucluse. 
La pietra dei suoi edifici costruiti in stretto contatto, che sembrano sovrapporsi alle rocce e tra di loro in una disordinata armonia, sono fatti di una pietra color beige che si illumina di arancione con il sole della mattina. La vista da sud è uno dei panorami più suberbi della Provenza, con Gordes che rimane circondato dai campi, boschi e piccoli villaggi arroccati sulla Montagne du Luberoncon e con il castello del dodicesimo secolo che svetta imponente su tutta la città e la vallata.  (da: Il turista)

Fra una cittadina e l'altra c'era la curiosità di visitare anche grandi città, poco distante Avignone.



Affascinante, imponente, dove arte e cultura la fanno da padrone.

Bellissimo il 

Il Ponte St. Bénézet

Secondo una leggenda nel 1177 il giovane Bènézet vide un angelo che gli ordinò di costruire un ponte sul Rodano. Non stupisce che il ragazzo venisse considerato folle, visto che in quel punto il fiume è largo 800 metri. Snobbato dalle autorità civili e religiose, riuscì a convincere la popolazione a finanziare la costruzione del ponte spostando da solo enormi pietre. Il gesto "miracoloso" convinse molti volontari ad aiutarlo: nel giro di 8 anni il ponte sul Rodano divenne realtà. Distrutti più volte e ricostruito, venne definitivamente spazzato via da una piena del Rodano durante il XVII secoli. Resta questo spezzone molto scenografico, sotto il quale si trova la cappella St. Nicolas, molto singolare perchè costruita sotto in stile romanico e sopra in stile gotico dedicata a St. BénPzet. Oggi il ponte è il simbolo di
Avignone e come il Palazzo dei Papi, considerato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. (dal web)



Le poche foto che posto sono uno scorcio di quello che i miei occhi hanno catturato.

E non finisce qui...

9 commenti:

  1. Ancora splendide foto e tantissimi ricordi di luoghi visitati anni fa!
    Grazie!!!
    Non vedo l'ora di riabbracciarti a Formigine.
    Buona settimana.
    A presto
    Eli

    RispondiElimina
  2. Che bello rivedere questi luoghi attraverso le tue fotografie e le tue descrizioni
    Buon lunedi cara Angie
    Mari

    RispondiElimina
  3. Che belle immagini ♥ di posti meravigliosi!
    baciotti
    Elly

    RispondiElimina
  4. bgbellissima vacanza!! Mi piace quel musetto nero, ma come è simpatico!!!bau bau!!
    ele

    RispondiElimina
  5. Bellissime le tue foto. Anche tu in Provenza quest'anno, ma è stata gettonatissima!!!
    Io però il caldo l'ho trovato insopportabile e che ci sono andata in giugno, non mi voglio immaginare in agosto.
    Sarà che io soffro il caldo e non vedo l'ora che arrivi la neve.
    Buona settimana
    Angela

    RispondiElimina
  6. Ciao cara ti invito a partecipare al mio CONTEST per Halloween, non è assolutamente niente di impegnativo, niente da inviare, è un’occasione per vedere una bella varietà di zucche fatte dalle mie amiche blogghine! Se vuoi vieni a trovarmi!!
    Un bacio Elly ♥

    RispondiElimina
  7. ciao Angie! Mi sono gustata i tuoi post sulla Provenza...non so se hai sentito il sospiro ;-)
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Wow...più vedo fotografie di questo posto da sogno e più mi innamoro!Prima o poi riuscirò ad andarci pure io!!!
    baci Lieta

    RispondiElimina
  9. Grazie Angela del benvenuto!..non sai che piacere mi hai fatto.
    Abbiamo fatto la stessa vacanza in Francia un paio di anni fa, che bei posti, che bei ricordi!
    Buona serata, Nicole

    RispondiElimina